La tanto attesa riforma del mercato di luce e gas, prevista per quest’anno, dopo una serie di proroghe, slitterà ulteriormente. Il Governo ha rinviato al 1° luglio 2020 l’applicazione della normativa che pone fine al Mercato di Maggior Tutela.

I consumatori avranno dunque a disposizione più di un anno per utilizzare le tariffe controllate dall’Arera, Autorità per il settore energia elettrica e gas, per poi scegliere l’operatore privato di riferimento.

Secondo le stime, nel 2017, il 60% delle famiglie aveva un contratto di maggior tutela per l’energia elettrica, con percentuali ancora superiori per i contratti gas. 

La riforma del mercato luce e gas

Con la riforma si avrà un unico Mercato Libero, in cui gli operatori potranno intervenire sul prezzo della quota energia, che costituisce la sola voce di costo in bolletta negoziabile (circa il 30%); il 70% è purtroppo rappresentato da tasse e oneri vari, che dovrebbero essere uguali per tutti i fornitiri.

Bolletta luce: conviene il mercato libero?

Il Mercato Libero può risultare estremamente conveniente, se si analizzano con attenzione le offerte sul mercato e si selezionano i fornitori più validi e competitivi. A confermarlo un’elaborazione di giugno 2018 di REF Ricerche, pubblicata da IlSole24Ore, che dimostra come, negli anni, chi ha anticipato il passaggio al Mercato Libero, ha beneficiato di condizioni contrattuali più vantaggiose, con un risparmio compreso fra il 3% ed il 10% della spesa annualizzata in regime di Maggior tutela.

Come scegliere la tariffa e il fornitore di luce e gas più convenienti.

Per le aziende consigliamo di rivolgersi ad un consulente valido, che non vi promette risparmi impossibili, ma il giusto prezzo basandosi sull’analisi costante del mercato dell’energia.

Per le famiglie consigliamo di stipulare contratti su internet, dove si trovano le quotazioni più convenienti della materia prima di energia elettrica e gas (unica parte della bolletta negoziabile, perché il resto sono soltanto costi invariabili, uguali per tuti i fornitori (tasse e oneri vari).

Di seguito il volantino con l’indicazione del sito dove è possibile stipulare i contratti domestici in pochi minuti; sul prezzo Web, già competitivo, potete ottenere uno sconto del 10% inserendo il codice di sconto riservato al nostro studio.

 

Le bollette luce e gas di casa continuano ad aumentare; come spendere meno?

Controllate le vostre bollette eseguendo una semplice divisione:

  • Energia Elettrica = dividere il totale fattura (IVA compresa) per i kWh consumati; preoccuparsi se il risultato è superiore a 0,20 a kWh.

 

  • Gas metano = dividere il totale fattura (IVA compresa) per i metri cubi consumati; preoccuparsi se il risultato è superiore a € 0,70 a m. cubo.

Per avere prezzi migliori stipulate un nuovo contratto on line, perché le quotazioni più basse, in assoluto, si trovano sul Web.

 Come fare?

Accedere al sito: https://axpoenergia.com/casa/prodotti/axpo-light-on-web-befree/

Selezionare l’offerta: Light on Web – Be Free per la luce e Gas on Web – Be Free per il metano e cliccare su Attiva; apparirà un riquadro nel quale inserire il seguente codice offerta: P1013474, per ottenere uno sconto del 10%, sui prezzi già molto vantaggiosi.

Completare la stipula del contratto on line seguendo le indicazioni presenti nel sito, anche aiutati dal video Tutorial molto esplicativo.

In 5 minuti avrete ottenuto un risparmio fino al 50% della materia prima!